(troppo vecchio per rispondere)
nimesulide
luigi
2010-10-10 17:07:01 UTC
Ho letto di recente che il principio attivo nimesulide (aulin) è uno dei
farmaci in assoluto più dannoso per il fegato,cosa ce di vero?

Che cosa avrebbe di diverso da altri fans che sarebbero meno nocivi?

C'è qualche farmaco antiinfiammatorio che è meno lesivo per la funsione
epatica?

ringrazio a chi vorra rispondermi

Luigi
IgnazioGSS©
2010-10-10 19:10:54 UTC
Post by luigi
Ho letto di recente che il principio attivo nimesulide (aulin) è uno dei
farmaci in assoluto più dannoso per il fegato,cosa ce di vero?
Per fortuna le cose non sono assolutamente in questi termini. Diciamo
che il farmaco e' assolutamente controindicato nelle persone affette
da qualsiasi tipo di epatopatia, anche lieve, perché puo' provocare
(molto raramente e soprattutto in alcune nazioni) epatopatie
gravissime e anche letali (epatite fulminante).
Io non ho mai visto un solo caso di epatopatia grave legata a questo
farmaco che fino a qualche anno fa era di uso comunissimo, quindi
l'evento avverso grave non doveva essere molto frequente perlomeno qui
in Italia. Ci sono stati anche alcuni anni di farmacovigilanza stratta
per evidenziare anche le minime alterazioni ma qui in Italia non e'
emerso granche' di grave, per cui si e' lasciato il farmaco in
commercio ma con la controindicazione stretta per chi aveva epatopatie
manifeste o anche solo sospette.
In alcune nazioni lo hanno proprio tolto dal commercio.
piesse
2010-10-10 20:54:53 UTC
Post by luigi
Ho letto di recente che il principio attivo nimesulide (aulin) è uno dei
farmaci in assoluto più dannoso per il fegato,cosa ce di vero?
Molto poco: in rari casi può dare tossicità epatica. In alcuni paesi è
stata ritirata dal commercio per questo motivo.

Ma non è certamente uno dei farmaci più nocivi per il fegato che esistono!

piesse
guybonet
2010-10-11 05:14:41 UTC
In news:4cb1f2b8$0$23139$***@reader1.news.tin.it,
luigi" <"luigi nospasm <"luigi nospasm"@next.it> typed:

cut
Post by luigi
C'è qualche farmaco antiinfiammatorio che è meno lesivo per la
funzione epatica?
Se vuoi provare la "Bromelina" come antinfiammatorio la trovi in
erboristeria oltre che in farmacia.
E' ricavata dal gambo dell'ananas e su di me era efficace ma dipende
sicuramente da patologia a patologia.
E' consigliata per le "parti molli" ma prova a Googlare e vedere se può
essere indicata anche per la tua patologia.
In erboristeria la prendevo a 10 euro 60 pastiglie, equivalenti come
dosaggio del principio attivo ad un noto parafarmaco venduto in
farmacia, e con gli stessi effetti (sempre considerando la mia
esperienza personale).
Ciao a tutti, Guido
luigi
2010-10-11 08:22:44 UTC
Post by IgnazioGSS©
Post by luigi
Ho letto di recente che il principio attivo nimesulide (aulin) è uno dei
farmaci in assoluto più dannoso per il fegato,cosa ce di vero?
Per fortuna le cose non sono assolutamente in questi termini. Diciamo
che il farmaco e' assolutamente controindicato nelle persone affette
da qualsiasi tipo di epatopatia, anche lieve, perché puo' provocare
(molto raramente e soprattutto in alcune nazioni) epatopatie
gravissime e anche letali (epatite fulminante).
Io non ho mai visto un solo caso di epatopatia grave legata a questo
farmaco che fino a qualche anno fa era di uso comunissimo, quindi
l'evento avverso grave non doveva essere molto frequente perlomeno qui
in Italia. Ci sono stati anche alcuni anni di farmacovigilanza stratta
per evidenziare anche le minime alterazioni ma qui in Italia non e'
emerso granche' di grave, per cui si e' lasciato il farmaco in
commercio ma con la controindicazione stretta per chi aveva epatopatie
manifeste o anche solo sospette.
In alcune nazioni lo hanno proprio tolto dal commercio.
perché puo' provocare
(molto raramente e soprattutto in ALCUNE NAZIONI epatopatie
gravissime e anche letali (epatite fulminante).

Ignazio scusi la domanda:Ma perchè sopratutto in alcune nazioni?
Il principio attivo e la posologia non è sempre quella??
Saluti
IgnazioGSS©
2010-10-11 10:26:50 UTC
Post by luigi
Ignazio scusi la domanda:Ma perchè sopratutto in alcune nazioni?
Il principio attivo e la posologia non è sempre quella??
Si, pero' in alcune nazioni e' accaduto e in altre no. Il motivo non
lo so, potrebbe essere per esempio una maggiore associazione all'alcol
o l'uso di dosi piu' alte, o magari qualche difetto enzimatico
presente in quelle popolazioni. Del resto le fave, alimento innocuo in
tutto il mondo, in Sardegna possono ammazzare un mare di gente a causa
del difetto frequente di G6PD, con conseguente crisi emolitica
(favismo) anche in caso di assunzione di particolari farmaci.
IgnazioGSS©
2010-10-11 10:29:41 UTC
Post by luigi
C'è qualche farmaco antiinfiammatorio che è meno lesivo per la funsione
epatica?
Scusa, mi era scappata questa domanda. Quasi tutti i farmaci
antinfiammatori non steroidei (ac. acetilsalicilico, derivati
dell'acido propionico ecc.) hanno un'ottima tollerabilità epatica.
Li trovi in farmacia e parafarmacia anche senza ricetta medica
(soprattutto ibuprofene, ketoprofene e naprossene a dosi non alte).
edevils
2010-10-12 17:48:09 UTC
Dopo dura riflessione, IgnazioGSS© ha scritto :

[...]
Post by IgnazioGSS©
Del resto le fave, alimento innocuo in
tutto il mondo, in Sardegna possono ammazzare un mare di gente a causa
del difetto frequente di G6PD, con conseguente crisi emolitica
(favismo) anche in caso di assunzione di particolari farmaci.
Però l'avviso relativo al favismo all'ingresso dei negozi che vendono
fave è presente anche a Roma.
IgnazioGSS©
2010-10-12 20:07:11 UTC
On Tue, 12 Oct 2010 19:48:09 +0200, edevils
Post by edevils
Post by IgnazioGSS©
Del resto le fave, alimento innocuo in
tutto il mondo, in Sardegna possono ammazzare un mare di gente a causa
del difetto frequente di G6PD, con conseguente crisi emolitica
(favismo) anche in caso di assunzione di particolari farmaci.
Però l'avviso relativo al favismo all'ingresso dei negozi che vendono
fave è presente anche a Roma.
I sardi escono dalle fottute pareti anche a Roma :)
A parte gli scherzi, ovviamente la carenza di G6PD non e' presente
solo in Sardegna ma in molte zone del mondo anche se in Sardegna in
certe zone si ha una prevalenza elevatissima.
edevils
2010-10-12 22:08:03 UTC
Post by IgnazioGSS©
I sardi escono dalle fottute pareti anche a Roma :)
[...]

Eh, appunto.
Ma se le reazioni avverse al nimesulide fossero dovute a qualche
difetto enzimatico presente in certe popolazioni... non sarebbe più
prudente, mi chiedo, sospenderne la vendita dappertutto? Dopo tutto,
anche persone appartenenti a quelle popolazioni potrebbero trovarsi a
passare a Roma! :-)
filippo
2010-10-14 11:30:31 UTC
Post by edevils
Eh, appunto.
Ma se le reazioni avverse al nimesulide fossero dovute a qualche difetto
enzimatico presente in certe popolazioni... non sarebbe più prudente, mi
chiedo, sospenderne la vendita dappertutto? Dopo tutto, anche persone
appartenenti a quelle popolazioni potrebbero trovarsi a passare a Roma!
:-)
e perchè mai privare tanti italiani di un medicinale per loro efficace e
senza provate controindicazioni per chi non ha patologie particolari?

La nimesulide necessita di ricetta medica; l'appartenente a quelle
popolazioni ( o anche l'italiano malato al fegato) che passa per Roma non
può acquistarla liberamente, ed i medici sono bene informati delle
controindicazioni derivanti da patologie al fegato o da appartenenza a
determinate etnie.
IgnazioGSS©
2010-10-14 14:44:08 UTC
On Wed, 13 Oct 2010 00:08:03 +0200, edevils
Post by edevils
Ma se le reazioni avverse al nimesulide fossero dovute a qualche
difetto enzimatico presente in certe popolazioni... non sarebbe più
prudente, mi chiedo, sospenderne la vendita dappertutto?
Perchè in italia in tre anni di sorveglianza stretta non e' emerso
nulla e il farmaco costa veramente un'inezia (penso sia uno dei meno
costosi in assoluto) e di solito e' molto ben tollerato, meglio di
tanti altri FANS. Del resto un sacco di farmaci (e anche le fave)
possono essere molto pericolosi per i G6PD carenti, eppure sono in
commercio in tutta italia, Sardegna compresa. Basta non darli a chi
non e' sicuro di non essere G6PD carente (in Sardegna ormai il test te
lo fanno appena nato).
Post by edevils
Dopo tutto,
anche persone appartenenti a quelle popolazioni potrebbero trovarsi a
passare a Roma! :-)
Beh, devono anche trovare un medico a Roma che glielo prescriva, e se
il medico sa che sbevazzano o che hanno epatopatie o sa che arrivano
dal nord europa dubito che gli farà la ricetta.
edevils
2010-10-14 15:48:03 UTC
Post by IgnazioGSS©
Perchè in italia in tre anni di sorveglianza stretta non e' emerso
nulla e il farmaco costa veramente un'inezia (penso sia uno dei meno
costosi in assoluto) e di solito e' molto ben tollerato, meglio di
tanti altri FANS. Del resto un sacco di farmaci (e anche le fave)
possono essere molto pericolosi per i G6PD carenti, eppure sono in
commercio in tutta italia, Sardegna compresa. Basta non darli a chi
non e' sicuro di non essere G6PD carente (in Sardegna ormai il test te
lo fanno appena nato).
Tuttavia nel caso del favismo sai con certezza che se sei G6PD carente
devi stare alla larga dalle fave.
Nel caso del nimesulide invece mi par di capire, correggimi se sbaglio,
che non sia stato individuato con certezza l'esatto fattore all'origine
della maggior frequenza di reazioni avverse in alcune nazioni.
Post by IgnazioGSS©
Beh, devono anche trovare un medico a Roma che glielo prescriva, e se
il medico sa che sbevazzano o che hanno epatopatie o sa che arrivano
dal nord europa dubito che gli farà la ricetta.
Il medico che glielo prescrivesse però sarebbe necessario anche in
quelle nazioni dove il farmaco è stato ritirato dal commercio o mai
autorizzato. E non solo del Nord Europa. Per esempio leggo del ritiro
anche in Israele, Portogallo, Bangladesh, ecc.
IgnazioGSS©
2010-10-14 16:09:49 UTC
On Thu, 14 Oct 2010 17:48:03 +0200, edevils
Post by edevils
Tuttavia nel caso del favismo sai con certezza che se sei G6PD carente
devi stare alla larga dalle fave.
Nel caso del nimesulide invece mi par di capire, correggimi se sbaglio,
che non sia stato individuato con certezza l'esatto fattore all'origine
della maggior frequenza di reazioni avverse in alcune nazioni.
Esatto, comunque e' una frequenza bassissima: Non dimenticare che per
TUTTI i FANS hai comunque una certa percentuale di reazioni anche
gravi fino a quelle anafilattiche o comunque altre forme gravissime
come le varie dermatiti tipo sindrome di Stevens Johnson, Necrolisi
epidermica tossica, spesso mortali ecc.
Post by edevils
Il medico che glielo prescrivesse però sarebbe necessario anche in
quelle nazioni dove il farmaco è stato ritirato dal commercio o mai
autorizzato.
Beh, ma se qui non ci sono mai stati problemi perché toglierlo dal
commercio? Io ad esempio ho alcuni pazienti allergici a praticamente
tutti i FANS (derivati dell'acido propionico) che invece prendono
tranquillamente la nimesulide.
Post by edevils
E non solo del Nord Europa. Per esempio leggo del ritiro
anche in Israele, Portogallo, Bangladesh, ecc.
Evidentemente da loro ci sono stati piu' problemi. E' un fatto
precauzionale.