(troppo vecchio per rispondere)
Cardioaspirina
paul
2006-04-18 18:28:25 UTC
La cardioaspirina contiene 100 mg di acido acetilsalicilico.
L'aspirina "normale" ne contiene (mi pare) 380 mg.
Allora, se prendo una compressa di aspirina normale e la divido in tre
parti uguali, ottengo 3 cardioaspirine?

Nel bugiardino della cardioaspirina si dà molta importanza ai rischo di
sovradosaggio.
Ma se io, per un forte mal di denti o di testa, o per calmare la febbre
prendo due aspirine insieme (pratica molto comune) ho un extrasovradosaggio?
O nel caso della cardioaspirina il sovradosaggio (esempio 3 al giorno
anziche' come regola 1 al giorno) e' relativo alle condizioni cardiache?
Allora un operato alle coronarie o che ha avuto un infarto, guai se prende
insieme due aspirine normali?
Boh...
Paul
IgnazioGSS©
2006-04-18 22:20:07 UTC
Post by paul
La cardioaspirina contiene 100 mg di acido acetilsalicilico.
L'aspirina "normale" ne contiene (mi pare) 380 mg.
300mg o 500 a seconda delle confezioni.
Post by paul
Allora, se prendo una compressa di aspirina normale e la divido in tre
parti uguali, ottengo 3 cardioaspirine?
Si.
Post by paul
Nel bugiardino della cardioaspirina si dà molta importanza ai rischo di
sovradosaggio.
Certo.
Post by paul
Ma se io, per un forte mal di denti o di testa, o per calmare la febbre
prendo due aspirine insieme (pratica molto comune) ho un extrasovradosaggio?
Solo se riferito a quello necessario come antiaggregante piastrinico.
Come analgesico ci vuole una dose molto maggiore (1gx3) e in
reumatologia si possono usare anche dosi superiori.
Post by paul
O nel caso della cardioaspirina il sovradosaggio (esempio 3 al giorno
anziche' come regola 1 al giorno) e' relativo alle condizioni cardiache?
Esatto, inutile superare quelle dosi se il vantaggio e' nullo.
Post by paul
Allora un operato alle coronarie o che ha avuto un infarto, guai se prende
insieme due aspirine normali?
Se le prende per il mal di testa va bene, il rischio vale la candela,
se le prende sperando di aumentare l'efficacia a livello
cardiovascolare non va bene, in quanto sta solo aumentando il rischio
di effetti collaterali.
Spero di essermi spiegato.
--
Ignazio GSS© * More than 100 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
P. Bianchi
2006-04-18 23:54:08 UTC
Post by paul
La cardioaspirina contiene 100 mg di acido acetilsalicilico.
L'aspirina "normale" ne contiene (mi pare) 380 mg.
Allora, se prendo una compressa di aspirina normale e la divido in tre
parti uguali, ottengo 3 cardioaspirine?
si', ammesso che l'impresa valga la pena.
Post by paul
Nel bugiardino della cardioaspirina si dà molta importanza ai rischo di
sovradosaggio.
Ma se io, per un forte mal di denti o di testa, o per calmare la febbre
prendo due aspirine insieme (pratica molto comune) ho un
extrasovradosaggio?
Devi relativizzare, a basse dosi l'aspirina e' un antiaggregante, a dosi
medie e' anche un antidolorifico, a dosi piene e' in piu' anche un
antinfiammatorio. Crescendo la dose crescono i rischi sia di sovradosaggio
(al limite dell'acidosi metabolica) sia degli effetti collaterali (gastrite,
ulcera).

Ogni profilo d'uso ha una serie di rischi che vengono compensati dal
beneficio sulla patologia che induce ad assumere aspirina. Tipo, meglio
rischirare la gastrite che tenersi il mal di testa o di denti. La
cardioaspirina invece viene assunta a scopo preventivo in condizioni di
benessere. Qualunque effetto negativo non trova un vero bilanciamento in uno
stato patologico da curare, ma solo nella prevenzione di un rischio
ipotetico futuro. Pertanto rischi di sovradosare in cambio di niente.

Oltretutto un uso acuto in condizioni di dolori ossei ecc. comporta si' dosi
maggiori ma si autolimita da se', dato che al cessare dei dolori smetti
anche di prendere il farmaco. Quando invece ne fai un uso quotidiano e
preventivo non hai niente ad avvisarti su quanto ne stai prendendo -
accumulando.

Ciao
Alina
2006-04-19 09:12:57 UTC
Post by paul
Allora, se prendo una compressa di aspirina normale e la divido in tre
parti uguali, ottengo 3 cardioaspirine?
No.
La Cardioaspirina è un farmaco formulato in modo tale che l' assorbimento
sia ritardato ecco perchè è sufficiente assumerne una sola al giorno per
avere comunque una copertura per tutto il giorno. L' aspirina invece non è
ad assorbimento ritardato per cui l' assunzione deve essere frazionata in
tre assunzioni giornaliere per fornire una copertura delle 24 ore.
Ciao
Alessandra
Loryball
2006-04-19 07:38:20 UTC
Post by paul
Allora, se prendo una compressa di aspirina normale e la divido in tre
parti uguali, ottengo 3 cardioaspirine?
L'aspirina "normale", quella che ti danno se vai in farmacia chiedendo
un'aspirina, e' da 500mg. Pero' esiste anche da 300. Dividere una pastiglia
in 5 e' un casino, pero' in tre si potrebbe anche provare.

La cardioaspirina costa 7,7 centesimi di euro la compressa.
Se compri Acesal 300 conf da 42cpr ti viene a costare 3,9 centesimi la
compressa.

Si parla di un risparmio di 1,14 euro al mese, non mi sembra che ne valga la
pena.

Ciao
IgnazioGSS©
2006-04-19 11:31:34 UTC
Post by Loryball
La cardioaspirina costa 7,7 centesimi di euro la compressa.
Se compri Acesal 300 conf da 42cpr ti viene a costare 3,9 centesimi la
compressa.
Ma poi la passa il SSN.
--
Ignazio GSS© * More than 100 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
Loryball
2006-04-19 11:22:36 UTC
Post by Loryball
L'aspirina "normale", quella che ti danno se vai in farmacia chiedendo
un'aspirina, e' da 500mg. Pero' esiste anche da 300. Dividere una
pastiglia in 5 e' un casino, pero' in tre si potrebbe anche provare.
Mi correggo.
Dimenticavo che la cardioaspirina e' in compresse film-rivestite per
rallentare l'assorbimento. Quindi una pastiglia normale divisa NON equivale
ad una cardioaspirina.

Ciao
Hiryuu
2006-04-19 12:23:39 UTC
Post by Alina
La Cardioaspirina è un farmaco formulato in modo tale che l' assorbimento
sia ritardato ecco perchè è sufficiente assumerne una sola al giorno per
avere comunque una copertura per tutto il giorno. L' aspirina invece non è
ad assorbimento ritardato per cui l' assunzione deve essere frazionata in
tre assunzioni giornaliere per fornire una copertura delle 24 ore.
Non dubito affatto che la cardioaspirina sia formulata per avere un
rilascio prolungato, ma l'azione antiaggregante dell'aspirina, per
quanto ne so io, si deve al blocco irreversibile di un recettore sulla
superficie delle piastrine; pertanto, anche se l'emivita è breve (20
minuti), l'effetto non è transitorio perchè le piastrine col recettore
bloccato restano incapaci di aggregazione fino alla loro naturale
distruzione, ovvero mediamente 3-4 giorni.
Alina
2006-04-20 09:26:50 UTC
Post by Hiryuu
Non dubito affatto che la cardioaspirina sia formulata per avere un
rilascio prolungato, ma l'azione antiaggregante dell'aspirina, per
quanto ne so io, si deve al blocco irreversibile di un recettore sulla
superficie delle piastrine; pertanto, anche se l'emivita è breve (20
minuti), l'effetto non è transitorio perchè le piastrine col recettore
bloccato restano incapaci di aggregazione fino alla loro naturale
distruzione, ovvero mediamente 3-4 giorni.
Infatti è proprio come dici tu.
Ciò che io volevo evidenziare è che la Cardioaspirin e la Aspirinetta oppure
la Aspirina da 500 mg frazionata non sono la stessa cosa. La prima è in
monosomministrazione e le altre no. Ai fini antiaggreganti basta assumerle
una volta sola, ai fini antiinfiammatori o analgesici no.
La compressa di Cardioaspirin possiede un rivestimento che consente il
rilascio del principio attivo in modo ritardato ossia solo nell' intestino
anzichè nello stomaco.
Tale formulazione gastroprotetta evita il contatto del principio attivo con
la mucosa dello stomaco, riducendo il danno gastrico fatto questo che
risulta utile soprattutto nelle somministrazioni protratte a lungo nel
tempo.
Cioa
Alessandra