(troppo vecchio per rispondere)
emoglobina urinaria
INVY
2006-03-30 18:09:28 UTC
Buongiorno e grazie per aver aperto questo messaggio.

Mi hanno effettuato delle analisi dell'urina riscontrando tracce di
emoglobina urinaria (0,10 mg/dL) e questo per la terza volta nell'arco di
circa 2 anni.

Tutti gli altri valori sono corretti dal colore (incolore) all'aspetto
(limpido) agli altri parametri.

Anche nell'esame dell'emocromo si rileva solo:

globuli bianchi: 4,19 - val. nor. 4,5-11

Volume piastrinico: 6,5 - val. nor. 7,2-11,1

Monociti: 3,00 - val. nor. 4-9

quindi non c'è anemia...

Il medico curante mi ha detto che potrebbero anche essersi sbagliati
(tutti tre gli esami nell'arco di 2 anni?) e che se proprio il prossimo
esame è ancora cosi mi farebbe fare una ecografia.

Gradirei un suggerimento: aspetto un 6/8 mesi e rifaccio gli esami o mi
faccio fare l'ecografia subito cosi vediamo se c'è qualcosa? e cosa
potrebbe esserci?

Grazie per l'attenzione e cordiali saluti.

INVY


--------------------------------------------------------------
Questo messaggio è stato inviato da: http://newsgroups.cyberspazio.org
CYBERSPAZIO.ORG - Servizi WEB Hosting Professionali
http://www.cyberspazio.org - ***@cyberspazio.org
--------------------------------------------------------------
Per comunicare ogni abuso di questo servizio: ***@cyberspazio.org
P. Bianchi
2006-03-31 08:42:36 UTC
Post by INVY
Mi hanno effettuato delle analisi dell'urina riscontrando tracce di
emoglobina urinaria (0,10 mg/dL) e questo per la terza volta nell'arco di
circa 2 anni.
Oltre all'emoglobina "chimica" valutata mediante le strisce reattive,
dovrebbe esserci anche l'esito del sedimento urinario, un esame fatto
da un umano mediante il microscopio.

Nei tuoi sedimenti quanti globuli rossi sono segnalati? E' segnalata
qualche nota aggiuntiva del tipo "emazie ben conservare", "emazie
scolorate", "emazie crenate" o simili? la eventuale dissociazione
emoglobina (tanta) emazie (poche) per es. e' indice di lisi (urina
ipotonica, sanguinamento alto ecc.).

Solo dall'insieme di tutte le informazioni, preferibilmente tratte
dall'urina a fresco, e' possibile ricavare una valutazione sul
significato dell'ematuria.
Post by INVY
Il medico curante mi ha detto che potrebbero anche essersi sbagliati
(tutti tre gli esami nell'arco di 2 anni?) e che se proprio il prossimo
esame è ancora cosi
Il curante ideale potrebbe avere una centrifughina e un microscopietto
nello studiolo sul retro e dare direttamente un'occhiata al sedimento a
fresco del paziente. Tecnologia minima, informazioni tante.

Il medico normale avra' sicuramente un telefono, che dovrebbe usare per
chiedere al suo laboratorio di fiducia di guardare con particolare
attenzione la morfologia delle emazie del paziente XY per chiarire una
microematuria persistente. Anche un bigliettino con una biro andrebbe
bene (non sull'impegnativa, che spesso si ferma al cup o in qualche
segreteria amministrativa).

Certamente una piccola ematuria puo' far pensare a un calcolo da
qualche parte che punzecchia la mucosa e in tal caso a un certo punto
ci stara' bene l'ecografia, ma il primo passo e' quello di ricavare
dall'urina stessa tutte le informazion che il materiale puo' dare.

Ciao
B.