(troppo vecchio per rispondere)
Misurare pressione arto inferiore
ZAP-70
2005-04-17 13:49:51 UTC
Com'è che in pratica si fa? ?:-O
Mi porto avanti questo dubbio da diverso tempo, ora mi sono fatto
coraggio a chiederlo nel NG

Grazie
Bones
2005-04-17 20:12:56 UTC
Post by ZAP-70
Com'è che in pratica si fa? ?:-O
Come si fa cosa? Se poni la domanda giusta, posso anche rispondere.
Cos'è la "pressione arto inferiore"? Guarda che la pressione arteriosa si
misura agli arti superiori per eliminare le differenze di pressione
idrostatica che ci sarebbero in altri distretti, non perché quella è la
pressioen del braccio.
Sempre se è a quella che ti riferisci.
La pressione compartimentale si misura con un ago collegato a uno
strumento, ma non credo ti riferissi alla pressione compartimentale,
giusto?

Ciao
Bones
--
__________________________________________
Claudio Debortoli
Ospedale Centrale di Bolzano
Divisione di Ortopedia e Traumatologia

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
ZAP-70
2005-04-18 02:08:09 UTC
Post by Bones
Come si fa cosa? Se poni la domanda giusta, posso anche rispondere.
Non ho ripetuto quanto scritto nel topic del thread, mi scuso se sono
stato troppo conciso.
Post by Bones
Cos'è la "pressione arto inferiore"?
La pressione vigente ad esempio nella femorale
Post by Bones
Guarda che la pressione arteriosa si
misura agli arti superiori per eliminare le differenze di pressione
idrostatica che ci sarebbero in altri distretti, non perché quella è la
pressioen del braccio.
Visto che la diagnosi di coartazione dell'aorta si può fare misurando,
oltre la pressione a livello della brachiale, la pressione negli arti
inferiori, chiedevo al NG come effettivamente si può misurare questa
pressione. Esistono delle fasce grandissime che si applicato alla
coscia? Si ausculta la femorale? la poplitea? la tibiale?
Post by Bones
Sempre se è a quella che ti riferisci.
Sì, pressione arteriosa sistolica e diastolica.
Post by Bones
La pressione compartimentale si misura con un ago collegato a uno
strumento, ma non credo ti riferissi alla pressione compartimentale,
giusto?
Non so cos'è la pressione compartimentale

Grazie
Mario Campli
2005-04-18 14:48:34 UTC
Post by ZAP-70
Post by Bones
Cos'è la "pressione arto inferiore"?
La pressione vigente ad esempio nella femorale
Questa non è la "pressione". E' la "pressione arteriosa".
Puoi misurare anche la pressione venosa, o la pressione compartimentale.
Post by ZAP-70
Non so cos'è la pressione compartimentale
La pressione di un compartimento. Sicuramente saprai che i muscoli sono
rivestiti da fasce aponeurotiche poco o per nulla elastiche. Mai sentito
parlare di "sindrome compartimentale"? Se a seguito di un trauma o di
un'ischemia le strutture contenute all'interno della fascia aponeurotica
vanno in edema, la pressione del compartimento aumenta. Può aumentare fino
a provocare, se non c'è già o se non è completa, la ostruzione degli assi
vascolari arteriosi che transitano nel compartimento. La terapia consiste
nell'attuare rapidamente una fasciotomia decompressiva, con una certa
attenzione perchè puoi avere una sindrome da rivascolarizzazione come
negli schiacciamenti prolungati, con insufficenza renale iperacuta da
ipermioglobinuria, e accidenti cardiaci da gravi disionie. Una crushing
syndrome senza crush...
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
ZAP-70
2005-04-19 11:34:54 UTC
Post by Mario Campli
Questa non è la "pressione". E' la "pressione arteriosa".
Puoi misurare anche la pressione venosa, o la pressione compartimentale.
Come si fa a misurare la pressione arteriosa dell'arto inferiore?
Post by Mario Campli
Post by ZAP-70
Non so cos'è la pressione compartimentale
La pressione di un compartimento. (cut)
Ringrazio sinceramente per la spiegazione!
però l'avevo detto, io, eh?... Mah!
2005-04-19 13:16:05 UTC
....> > La pressione di un compartimento. (cut)
Post by ZAP-70
Ringrazio sinceramente per la spiegazione!
.......

Tornando alla pressione (arteriosa) dell'arto inferiore, essa può essere
misurata in vasi segmenti. Per esempio, se uno volesse fare le cose come da
libro di angiologia degli anni '60 o '70, dovrebbe munirsi di bracciali
sufficientemente grandi da abbacciare le cosce dei pazienti (anche se non
magri).
Ma normalmente si misura alla caviglia, con gli stessi bracciali usati per
le braccia.
Questa misurazione viene effettuata comparando i valori ottenuti con quelli
misurati al braccio. Il rapporto è il cosiddetto indice di Winsor (IW) o
indice caviglia-braccio (ABI degli autori anglosassoni). La misurazione
avviene non con fonendoscopio, ma con apparecchio doppler ad onda continua.
Si rileva, così, solo la sistolica.
Lo scopo è quello di stabilire se in una gamba, o in entrambe, vi è una
riduazione della pressione. Nel caso ci fosse, si potrebbe porre diagnosi di
ostruzione del distretto iliaco-femoro-popliteo. Poi, per vedere se
l'ostruzione è iliaca, O femorale O poplitea, O tibiale, bisognerebbe fare
la misurazione settoriale, come dicevo prima.
Ma è molto meglio far fare un ecodoppler ad un bravo angiologo, che te lo
dice senza rompersi così tanto le scatole.

Poi si può entrare nel dettaglio, e questioniare se l'IW sia necessario,
come dice il resto del mondo, o se sia sufficiente (o migliore) l'analisi
della morfologia dell'onda doppler al piede, come diciamo noi della nostra
scuola di pensiero ... ma qui si andrebbe un po' sullo specifico.

FM
ZAP-70
2005-04-19 17:30:42 UTC
Post by però l'avevo detto, io, eh?... Mah!
Questa misurazione viene effettuata comparando i valori ottenuti con quelli
misurati al braccio. Il rapporto è il cosiddetto indice di Winsor (IW) o
indice caviglia-braccio (ABI degli autori anglosassoni). La misurazione
avviene non con fonendoscopio, ma con apparecchio doppler ad onda continua.
Si rileva, così, solo la sistolica.
Ringrazio veramente per questa esauriente risposta che, infine, è
arrivata!

Mi rimane un dubbio: perché non si può usare il fonendoscopio?
L'apparecchio doppler ad onda continua è uno strumento relegato agli
ospedali / centri specializzati o si trova anche in tutti gli studi dei
medici di base?

Grazie ancora
però l'avevo detto, io, eh?... Mah!
2005-04-20 06:17:51 UTC
Post by ZAP-70
Mi rimane un dubbio: perché non si può usare il fonendoscopio?
1) non è tecnicamente fattibile appoggiare un fonendoscopio su una caviglia
e sentire bene tutto ciò che devi sentire. Certo, esistono caviglie (grasse,
edematose) su cui tutta la superficie della membrana appoggia, ma nella
maggior parte dei casi no.
2) la misurazione con doppler CW [detto anche "dopplerino", per distinguerlo
dall'eco(color)doppler] è più precisa di quella con fonendo. Ma non può
sentire la pressione diastolica, per cui è usata solo in questo caso
Post by ZAP-70
L'apparecchio doppler ad onda continua è uno strumento relegato agli
ospedali / centri specializzati o si trova anche in tutti gli studi dei
medici di base?
E' uno strumento relativamente vecchio, per quanto riguarda la concezione
tecnologica. Certo, come tutte le cose, se usato bene, può dare un sacco di
informazioni, ma oramai è superato dall'ecocolordoppler.
Il dopplerino costa (nuovo) dai 1.000 ai 5.000 E; l'ECD dai 30.000 ai
150.000 E.
Teoricamente il primo sarebbe bello (non obbligatorio) che lo avessero anche
i medici di base. Ma ci vuole tempo per imparare ad usarlo.

FM