Discussion:
Ingestione accidentale sapone / detersivo
(troppo vecchio per rispondere)
Sab
2007-10-09 16:53:33 UTC
Abbiamo visto un bambino di 18 mesi ingerire una cosa che non siamo risuciti
ad individuare ma che sembrava sapone o detersivo (piccole quantità
ovviamente): Il bambino non ha dato apparentemente nessun segno di
sofferenza nei giorni successivi.

Se avesse realmente ingerito sapone o detersivo potrebbe riportare dei danni
non apparenti? In circostanze del genere cosa si dovrebbe fare?
Hiryuu
2007-10-09 17:57:14 UTC
Post by Sab
Abbiamo visto un bambino di 18 mesi ingerire una cosa che non siamo risuciti
ad individuare ma che sembrava sapone o detersivo (piccole quantità
ovviamente): Il bambino non ha dato apparentemente nessun segno di
sofferenza nei giorni successivi.
Se avesse realmente ingerito sapone o detersivo potrebbe riportare dei danni
non apparenti?
Col sapone è molto difficile, devono essere sostanzialmente atossici
perchè il rischio di ingestione accidentale è alto. Credo proprio che
oltre il vomito non si vada.

Con i detersivi il discorso cambia e dipende dal detersivo, ce ne sono
di fortemente caustici e possono fare danni molto seri, permanenti e
anche letali, che però dovrebbero essere apparenti fin da subito.
Post by Sab
In circostanze del genere cosa si dovrebbe fare?
Si contatta al volo un centro antiveleni e si seguono pedissequamente
le indicazioni fornite.
Sab
2007-10-10 16:08:08 UTC
Post by Hiryuu
Con i detersivi il discorso cambia e dipende dal detersivo, ce ne sono
di fortemente caustici e possono fare danni molto seri, permanenti e
anche letali, che però dovrebbero essere apparenti fin da subito.
Danni a cosa? Solo all'apparato digerente?
Hiryuu
2007-10-11 16:40:53 UTC
Post by Sab
Danni a cosa? Solo all'apparato digerente?
A essere colpito è sostanzialmente l'esofago: se guarisce possono
rimanere restringimenti e può venir compromessa la peristalsi.
Peraltro sia l'esofago che lo stomaco si possono perforare, con tutte
le possibili sequele del caso (peritonite o peggio ancora
mediastinite).
Direi quindi che i danni possono essere assolutamente sistemici,
certamente l'apparato digerente soffre per primo ma non escluderei
affatto il coinvolgimento di tutti gli altri organi.

satanka
2007-10-10 10:29:00 UTC
Post by Sab
Abbiamo visto un bambino di 18 mesi ingerire una cosa che non siamo
risuciti ad individuare ma che sembrava sapone o detersivo (piccole
quantità ovviamente): Il bambino non ha dato apparentemente nessun segno
di sofferenza nei giorni successivi.
Se avesse realmente ingerito sapone o detersivo potrebbe riportare dei
danni non apparenti? In circostanze del genere cosa si dovrebbe fare?
(si avvisano i genitori o chi ne fa le veci .... ) si porta il bambino in
pronto soccorso pediatrico portandosi appresso l'etichetta ( ove possibile)
della sostanza incriminata, oppure si contatta il CAV (Centro Anti Veleno)
seguendo le istruzioni che forniscono alla lettera .
Giovanni
2007-10-10 20:25:12 UTC
Post by satanka
(si avvisano i genitori o chi ne fa le veci .... ) si porta il bambino in
pronto soccorso pediatrico portandosi appresso l'etichetta ( ove
possibile) della sostanza incriminata, oppure si contatta il CAV (Centro
Anti Veleno) seguendo le istruzioni che forniscono alla lettera .
Al CAV dovresti portare anche la "Scheda di sicurezza" o MSDS che, se sei un
utilizzatore professionale devi avere sempre disponibile ( tra l'altro nella
lingua comprensibile dai tuoi collaboratori oltre, ovviamente alla copia in
lingua italiana ). Se non sei un turilizzatore professionale faresti
comunque bene a procurartela visto che leggendo queste schede si scoprono
( Spesso ! ) caratteristiche inaspettate ( talvolta non belle ) del
prodotto.
Giusto per fare qualche esempio di caratteristiche inaspettate e
pericolose.....:

Un noto prodotto per togliere l'odore degli animali e' facilmente
infiammabile, questa sua caratteristica non risulta nella maniera piu'
assoluta dalla confezione ma solo dalla Scheda di sicurezza.

Molti prodotti chimici ( ricordo alcuni detergenti e alcuni sgrassanti )
hanno la brutta abitudine di reagire in presenza di metalli leggeri
producendo vapori tossici.


Saluti

--
Giovanni

www.cosini.org