(troppo vecchio per rispondere)
crampi e spasmi allo stomaco - urti di vomito:che medicine devo prendere ?
Gianluca
2005-04-29 19:22:16 UTC
Ciao a tutti potreste dirmi che medicine devo prendere per il problema in
oggetto ? Le reazioni del mio fisico mi inducono ad avere urti di vomito ed
a defecare frequentemente ,ultimamente diarrea !!!

Spero in un vostro consiglio

Cordiali Saluti


Ps: Ma in questo ng c'è il rischio che rispondano ai messaggi persone che
non sono medici e quindi che potrebbero dare consiglio sbagliati oppure
risponde solo personale medico poichè i messaggi vengono filtrati ?
luh
2005-04-29 22:39:03 UTC
ciao,
Post by Gianluca
Post by Gianluca
Ps: Ma in questo ng c'è il rischio che rispondano ai messaggi persone che
non sono medici e quindi che potrebbero dare consiglio sbagliati oppure
risponde solo personale medico poichè i messaggi vengono filtrati ?
rispondono tutti (moderatori permettendo) ma stai tranquillo che se
scappa fuori qualche castroneria il medico di turno si fa sentire per
rimettere le cose a posto ...

fermo restando (Mario, ti rubo il lavoro :-) che se leggi il manifest ci
sono un mare di cose da considerare ... ovvero non ti aspettare diagnosi
o soluzioni.

ciao

luh
--
Satellite Computer HW&SW Multimedia Audio Video Foto Ottica

http://www.drl.it - http://www.derosaluciano.it

Leggi le FAQ di IHSatD: http://ihsatd.cjb.net
Togli _NOSPAM_ per rispondere in privato
Mario Campli
2005-04-30 15:43:24 UTC
Post by Gianluca
Ps: Ma in questo ng c'è il rischio che rispondano ai messaggi persone che
non sono medici e quindi che potrebbero dare consiglio sbagliati oppure
risponde solo personale medico poichè i messaggi vengono filtrati ?
Se ci sono persone che non sono medici ma hanno cose sensate da dire li si
lascia parlare...
Se hanno cose "insensate" da dire li si può lasciar parlare per poi
portare il discorso sui giusti binari.

Dai medici difficilmente riceverai risposte ad una domanda come quella che
hai posto. Ma se tu l'hai fatta, evidentemente lo ritieni possibile.
Allora mi piacerebbe capire come sei giunto a questa conclusione, ma non
so che idea tu abbia della medicina. Come credi che funzioni?
Secondo te in base a quale criterio un medico stabilisce la terapia giusta
per un malato?
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
MeLaGoDo
2005-05-01 10:00:17 UTC
Post by Mario Campli
Secondo te in base a quale criterio un medico stabilisce la terapia
giusta per un malato?
Questa la so: *visitandolo*. Accendiamola Gerry, sono sicuro

Melagodo
Mario Campli
2005-05-01 12:45:32 UTC
Post by MeLaGoDo
Post by Mario Campli
Secondo te in base a quale criterio un medico stabilisce la terapia
giusta per un malato?
Questa la so: *visitandolo*. Accendiamola Gerry, sono sicuro
E invece ti sbagli. "Visitare" un paziente non è un "criterio" per
stabilire la giusta terapia. E' solo un atto operativo per la raccolta di
dati. La domanda resta in piedi.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Mario Campli
2005-05-03 19:47:25 UTC
Post by Mario Campli
Post by MeLaGoDo
Post by Mario Campli
Secondo te in base a quale criterio un medico stabilisce la terapia
giusta per un malato?
Questa la so: *visitandolo*.
E invece ti sbagli. "Visitare" un paziente non è un "criterio" per
stabilire la giusta terapia. E' solo un atto operativo per la raccolta
di dati.
Gianluca si è eclissato, tu hai fatto i tuoi tentativi, nessun altro si è
fatto avanti. Allora diamola questa benedetta risposta esatta.

Gianluca aveva posto il quesito di quali farmaci prendere per risolvere
conati di vomito e diarrea. Ma conati di vomito e diarrea non sono una
diagnosi: sono sintomi. La medicina, per quanto possibile, cerca terapie
*causali*, che risolvano cioè le cause della sintomatologia, e non si
limitino a coprire o attenuare i disturbi lasciando intatta la patologia
(ovviamente ci sono molte malattie per le quali le cose stanno esattamente
così, ma è sperabile che continuando a studiare e cercare spiegazioni,
prima o poi se ne venga a capo: si chiama progresso medico...)

Il criterio per stabilire la terapia giusta non è quindi "visitare" il
malato: questo è un "mezzo" per raggiungere uno scopo, ovvero la
"diagnosi". Quando hai individuato la patologia da combattere hai la
possibilità di scegliere un rimedio "etiologico" (si legge, a volte si
scrive anche, "eziologico", dal latino "causale", cioè "relativo alla causa").
Elencare una serie di sintomi per di più generici non è una diagnosi.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
MeLaGoDo
2005-05-05 15:32:54 UTC
Post by Mario Campli
Gianluca si è eclissato
a dir la verità avevo provato a rispondere, ma probabilmente il mod non
l'ha fatto passare.

Avevo scritto questo comunque

"Uhm....l'aiuto del pubblico non c'è? :)

Ci riprovo: innanzitutto stabilendo un contatto diretto con il paziente
(e quindi non sui newsgroup), e poi individuando tra le varie strade
percorribili quella che porterà a maggiori benefici e a meno conseguenze
possibili nei confronti del paziente stesso. Un futuro giurista come me
direbbe "con la diligenza del buon padre di famiglia" :)


Dai...dammela buona sta volta :) "


Melagodo
Mario Campli
2005-05-05 19:24:20 UTC
Ci riprovo: [...]
Dai...dammela buona sta volta :) "
In che senso?
La risposta giusta l'ho data nel messaggio precedente.
Il criterio per stabilire la giusta terapia è la *DIAGNOSI*.
Come arrivarci non importa, importa arrivarci.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
MeLaGoDo
2005-05-06 14:42:20 UTC
Post by Mario Campli
Post by MeLaGoDo
Dai...dammela buona sta volta :) "
In che senso?
La risposta giusta l'ho data nel messaggio precedente.
Il criterio per stabilire la giusta terapia è la *DIAGNOSI*.
Come arrivarci non importa, importa arrivarci.
Si, è che quella risposta l'avevo postata prima della tua "soluzione". :)