(troppo vecchio per rispondere)
Gruppo sanguigno
UltraMax
2008-11-10 02:27:03 UTC
Vi volevo chiedere cortesemente un informazione:
Su un vecchio responso analitico inerente al gruppo sanguigno, risulta
che sono gruppo zero RH negativo CDE positivo (CDE è scritto a penna in
stampatello e le lettere sono tutte delle stesse dimensioni).
Dopo aver letto su internet, sono rimasto un po confuso per quanto
riguarda il CDE. Vi chiedo se è possibile essere CDE positivi e
contemporaneamente RH negativi. Da quello che ho capito leggendo in vari
siti, la positività del fattore RH è legata alla positività di D o CDE,
o sbaglio ? Ho letto anche che un tempo esistevano altri parametri per
stabilire il gruppo sanguigno e che a volte alcuni RH positivi venivano
classificati negativi.

Grazie

Max
piesse
2008-11-10 07:29:30 UTC
Post by UltraMax
riguarda il CDE. Vi chiedo se è possibile essere CDE positivi e
contemporaneamente RH negativi. Da quello che ho capito leggendo in vari
siti, la positività del fattore RH è legata alla positività di D o CDE,
o sbaglio ? Ho letto anche che un tempo esistevano altri parametri per
Anche per quanto ne capisco io "D" vuol dire "Rh positivo". Sono curioso
di leggere la risposta degli esperti.
Mi pare però che "CDE positivo" sia una risposta sballata. Se uno può
essere cde, Cde, cDe, cdE, CDe, cDE, CdE o CDE, mi pare non abbia
senso dire "CDE positivo" oppure "CDe positivo" o magari "cde positivo"!...


piesse
pbianchi diesel
2008-11-13 16:30:23 UTC
Post by UltraMax
Su un vecchio responso analitico inerente al gruppo sanguigno, risulta
che sono gruppo zero RH negativo CDE positivo (CDE è scritto a penna in
stampatello e le lettere sono tutte delle stesse dimensioni).
Sei Rh negativo, ossia d piccolo. Però almeno uno degli altri antigeni
del complesso cde e' in variante "grande" (potrebbe essere Ccdee oppure
ccdEE ecc.).

Quello che decide l' Rh e' il D, che puo' essere D grande (Rh positivo)
o d piccolo (Rh negativo).

Non si sa se il d-piccolo e' l'assenza del D-grande, oppure la presenza
di un antigene "di" diverso, perche' non esistono anticorpi anti
d-piccolo.

Il tuo referto e' molto minimalista e discende da come tecnicamente si
esegue l'analisi, ossia prima si testa il D grande, che e' l' Rh vero e
proprio. quando e' positivo, ci si ferma. Quando e' negativo, si vanno a
controllare anche il c (esiste in due varianti C grande - c piccolo) e
l' e (esiste in due varianti, E grande ed e piccolo) e qs si puo' fare
in due modi

il modo completo puo' essere fatto con 4 antisieri (anti-C, anti-c,
anti-E, anti-e), da cui si ricava il fenotipo.

Oppure, considerando che la gran maggioranza dei soggetti Rh negativi e'
del tipo "cc d ee" ossia tutto negativo, si puo' usare un antisiero
rapido che rivela solo le tre varianti grandi C, D, E. Con questo
antisiero la gran maggioranza non reagisce quindi sono "cc d ee".

Alcuni, fra cui tu, reagiscono, e allora significa che sono omozigoti o
eterozigoti o per il C o per l' E. potrebbero essere Ccdee oppure al
limite anche CCdEE, sarebbero sempre "Rh negativi" ma con un fenotipo
diverso dal piu' comune ccdee. Il fenotipo andrebbe approfondito. con te
si sono fermati li'.

In definitiva dovresti rifare il gruppo in un posto dove ti facciano
anche il "fenotipo Rh" completo.